Enzo Maraio - Consigliere regionale della Campania

17
Mar

0

Una settimana importante: abbiamo una meta, una data e un candidato Presidente

Il Diario: settimana 9 – 16 marzo

È ufficiale: il 31 maggio è il giorno delle prossime Elezioni Regionali. Attendevamo con ansia questa data perché ci permette di avere un quadro più chiaro della situazione.

tweet 31 maggio elezioni maraio

 

Subito dopo aver lasciato l’assessorato al Turismo del Comune di Salerno per lanciarmi in questa sfida, ormai oltre un mese fa, non sapevo cosa sarebbe successo: sapevo solo di voler dare il mio contributo per una Regione Campania più utile, più attenta ai territori, alle persone, alle aziende.

L’esito delle primarie, che ha visto la schiacciante vittoria di Vincenzo De Luca e l’ufficialità della data delle elezioni mi permettono di entrare nel vivo dei temi e delle proposte: adesso abbiamo una meta, la Regione Campania; una data, il 31 Maggio e un candidato Presidente, Vincenzo De Luca.

Sabato 7 marzo è iniziato il tour, #unodivoi in viaggio, e ho avuto la possibilità di esprimere il mio pensiero su molte questioni. Come ho ribadito in quella occasione, la mia campagna è basata su tre parole fondamentali: #partecipazione, #innovazione e #turismo.

Di turismo e innovazione ho avuto modo di parlare in molte occasioni nell’ultima settimana.

foto intervista maraio tvoggiNell’intervista al Tg di Tvoggi si è parlato della mia esperienza da Assessore al Turismo: nei 9 anni di assessorato abbiamo sostenuto e consolidato un modello basato sulla cooperazione tra gruppi di operatori turistici che, sul modello della Riviera Romagnola, fanno quadrato fra loro ponendosi obiettivi comuni.

Ne avevo parlato anche qualche settimana fa a Matera in un convegno sul turismo in vista di Matera 2019: c’è un “modello Salerno” per il turismo, il cui valore viene riconosciuto e preso a riferimento a livello nazionale e internazionale. Turismo non vuol dire solo accoglienza e territori, turismo è anche cultura, come dimostra l’esperienza del Teatro Verdi che ogni anno richiama in città un numero sempre maggiore di spettatori.

Chi afferma che con la cultura non si mangia, sbaglia.

Di cultura ho avuto modo di parlare – e di imparare – in occasione di altri due eventi dedicati alle nuove tecnologie e alla cultura digitale:

Venerdì 13 al Lloyd’s Baia Hotel, in compagnia di amici e operatori del settore turistico, si è parlato di strumenti digitali per la valorizzazione del turismo, da Tripadvisor a Booking, passando per le strategie più efficaci di web marketing;

Sabato 14 al Comune di Salerno si è approfondito un tema altrettanto interessante: l’uso di Instagram per il marketing turistico. Un dibattito davvero interessante che apre nuove prospettive di promozione turistica su cui tutti dobbiamo imparare a confrontarci per essere al passo con i tempi.

foto helena phAncora cultura, ma anche innovazione e partecipazione sono state le parole chiave di un altro incontro a cui ho preso parte venerdì 13: la proiezione del primo cortometraggio prodotto dai giovanissimi allievi della Scuola di Cinema L.A.A.V. Officina Teatrale di Salerno. Riempie di orgoglio vedere dei ragazzi così giovani impegnarsi in un progetto culturale: abbiamo il dovere di sostenere i loro progetti, innanzitutto creando basi solide per la realizzazione dei loro sogni.

Infine, una nota – permettetemela – leggermente polemica: negli scorsi giorni ho avuto modo di leggere le dichiarazioni del Governatore della Campania a proposito del suo orientamento politico e ideologico. Quando Caldoro dice di essere un “socialista di destra” credo stia solo tentando di confondere l’elettorato perché esprime un concetto totalmente sbagliato. Il Socialismo, storicamente e in tutta Europa è a sinistra. Altrove non è socialismo.

10310698_1414532358850233_8792596711382059614_n

Una frase di Pertini che ho condiviso sulla mia fan page Facebook

“I giovani non hanno bisogno di prediche, i giovani hanno bisogno, da parte degli anziani, di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo”