Enzo Maraio - Consigliere regionale della Campania

19
Mag

0

Continua il tour #unodivoi in viaggio: un po’ di riflessioni tra una tappa e l’altra

Sin dall’inizio della mia campagna elettorale, ho fortemente creduto nell’idea di un tour itinerante tra i comuni della provincia di Salerno: non sempre si ha l’opportunità di incontrare da vicino le persone che ogni giorno vivono (e spesso subiscono) le scelte di chi li amministra.

Ascoltare le esigenze dei singoli territori, verificare le difficoltà e cogliere le opportunità che ogni territorio possiede è un privilegio e come tale lo sto vivendo. Anche per questo è nato il mio Diario: per tenere traccia delle sollecitazioni e delle riflessioni che in questi giorni sto condividendo con cittadini, professionisti e amministratori locali.

Il turismo deve essere una leva dell’economia

La mia esperienza da Assessore al Turismo del Comune di Salerno mi ha permesso di approfondire e di parlare con cognizione di causa delle tematiche e delle proposte che ruotano attorno a questo importante settore. Il turismo oggi ha tutte le potenzialità per essere fra le prime leve di sviluppo economico della Regione Campania.

postiglione per web

Il futuro governo della regione dovrà impegnarsi a garantire livelli di competitività adeguati a tutti gli operatori: viviamo in una società globalizzata, con un’altissima competizione; bisogna farsi trovare preparati alle sfide del futuro.

I nostri operatori turistici costituiscono, con la loro professionalità, la più ampia garanzia di qualità dei servizi offerti. La durata della permanenza dei turisti nelle nostre strutture ricettive deve aumentare: con essa aumenterebbe anche il PIL regionale.

Bisogna individuare zone franche urbane per consentire ai territori più svantaggiati di emergere e raggiungere un livello ottimale di erogazione dei servizi. Penso alle due costiere, quella Amalfitana e quella Cilentana: un’agevolazione fiscale a queste due realtà potrebbe avviare un ciclo economico virtuoso per tutta la Campania. Ne ho parlato a Maiori nel corso del 70° anniversario della Liberazione, e l’ho ribadito a Serre e Albanella. Il tema dello sviluppo turistico è molto sentito e abbiamo l’obbligo di fornire a questi territori gli strumenti necessari per crescere e migliorare.

Trasporti e infrastrutture: servizi indispensabili per crescere

Parlare di turismo implica necessariamente un’analisi attenta e oggettiva di alcune altre dimensioni fondamentali: lo stato dei trasporti e delle infrastrutture.

Il sistema dei trasporti da troppo tempo ormai viene mortificato dal Governo Caldoro: il caso della nostra Cstp e le condizioni in cui versa la SITA sono solo la punta di un iceberg che purtroppo ci sta portando sempre più in basso. Il trasporto pubblico efficiente non è un’opzione ma un servizio minimo essenziale per la collettività, le aziende e il turismo.

Senza seri interventi in questo settore non possiamo andare lontano e rischiamo di restare bloccati in un pericoloso immobilismo.

Ho avuto modo di osservare di persona lo stato in cui versano le nostre strade e autostrade ad esempio nel tragitto per raggiungere Sanza e Trentinara: ponti e viadotti fatiscenti, incuria e assenza di manutenzione delle strade sono assolutamente inaccettabili per una provincia e una regione che ha bisogno di crescere.